La mia ricetta della pizza fatta in casa!


This post is also available in: Russo

Vado pazza per la pizza!

La pizza è uno di quei piatti che rendono la vita meravigliosa. Insomma, alzi la mano chi potrebbe immaginarsi una vita senza pizza!
Ma voi sapete di chi è stata questa fantastica invenzione?
Ho letto un po’ e ho scoperto che la pizza esisteva già nella Roma antica (ma anche in Grecia e in Egitto), anche se allora era più simile ad una focaccia e si faceva con orzo o altri cereali. Intorno al  Mediterraneo si mangiava dapeprtutto, sia salata che dolce, sia alla tavola dei poveri che nei banchetti regali. Un cibo molto democratico!
La prima rivoluzione nel modo di fare la pizza c’è stata con la caduta dell’impero romano (476 d.C), quando i Longobardi sono scesi in Italia con le loro bufale e a sud di Roma hanno cominciato a produrre la mozzarella. La seconda rivoluzione è stata con l’arrivo del pomodoro dopo la scoperta dell’America. Con pomodoro e mozzarella nasce la “pizza moderna”.
Tra 1700 e 1800 la pizza diventa uno dei piatti preferiti del popolo. A Napoli si vende per strada, una specie di street-food. Nascono poi le pizzerie e la pizza rossa al pomodoro é quella che ha più successo.
Succede poi che nell’estate del 1889 il re Umberto I e la regina Margherita vanno in vacanza nella reggia di Capodimonte. La regina aveva tanto sentito parlare della pizza, ma non poteva certo andare in pizzeria! Chiese quindi che le preparassero tre pizze nei forni delle cucine reali. La sua preferirà fu quella con mozzarella, pomodoro e basilico, bianco rosso e verde, come i colori della bandiera italiana. Da allora questa pizza si chiama Margherita, come la regina. Una bella storia, vero?

Che ne dite, proviamo  la mia ricetta della pizza fatta in casa?

Seguite bene le mie indicazioni e scegliete ingredienti di qualità. Io,quando sono a Milano,  trovo i miei prodotti preferiti da Eataly Smeraldo, altrimenti li compro nello shop on line.

Ingredienti per 4 persone:
600 ml acqua tiepida
1 kg  di farina
un po’ di farina per il tagliere su cui lavorare l’impasto
50 gr di lievito di birra
6 cucchiai  di olio extravergine d’oliva
20 gr di sale
2 cucchiaini rasi di zucchero
500 gr di passata di pomodori
50 gr di pomodori secchi
200 gr di provola affumicata
origano
un filo d’olio d’oliva

Potete usare un impastatore o impastare a mano. Mettete la farina in una ciotola grande e formate un buco al centro. In una ciotolina sbriciolate il lievito di birra e scioglietelo in un bicchiere di acqua tiepida. Aggiungete lo zucchero, mescolate e versate al centro della farina. Cominciate ad impastare. Poi In un altro bicchiere sciogliete il sale insieme all’olio, unite alla farina e impastate ancora. Aggiungete poco alla volta l’acqua e lavorate fino a che l’impasto non sarà morbido ed elastico. Mettete l’impasto in una ciotola, coprite con un canovaccio pulito e lasciate riposare almeno 4 ore (ma la cosa migliore è lasciar riposare un giorno intero, reimpastando di tanto in tanto!)
Quando l’impasto è lievitato, stendetelo nella teglia che avrete bagnato con un po’ di olio. La pasta dovrà essere spessa come il vostro mignolo ( a me piace così).
Scaldate il forno a 240°C. Stendete sulla pizza la salsa di pomodoro, i pomodori secchi e la provola a fettine. Fate cuocere nel forno già caldo per 35/40 minuti e prima di servire condite con un filo d’olio e origano.

E ora gustatevi una fetta d’Italia!

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *