Come si festeggia il Natale in Russia


This post is also available in: Russo

Feste lunghissime, riti antichi, usanze curiose, oggi vi racconto come si festeggia il Natale in Russia.

Come  trascorriamo il Natale in Russia? Beh, cambiamo la domanda: come passiamo le Feste in Russia?

Perché da noi il periodo delle Feste è lunghissimo e va dal 31 gennaio al 19. Il 31 si festeggia l’arrivo dell’Anno Nuovo, la notte del 6 il Natale, quella del 13 il vecchio Capodanno e tra il 18 e il 19 il Battesimo di Gesù (da me poi la festa comincia il 23, con il nostro anniversario di matrimonio). 

Strano? E’ che in Russia per molto tempo il Natale non si è festeggiato; solo dopo il crollo dell’Unione Sovietica le chiese hanno riaperto le loro porte, ma nei precedenti 70 anni le feste religiose non esistevano, motivo per cui l’unica grande occasione di festa per noi era l’Anno Nuovo.

Oggi che di nuovo si festeggia il Natale (qui si chiama Rozhdjestvò), la religione russo-ortodossa lo fa secondo il vecchio calendario giuliano, non secondo quello gregoriano.
Ecco perché il “nostro” Natale cade il 7 gennaio; quando voi festeggiate l’Epifania, “che tutte le feste si porta via”.

La notte prima di Natale in tutte le chiese del paese ha luogo una liturgia davvero spettacolare, che viene trasmessa anche alla TV. Chi non va in Chiesa si gode la cena in famiglia, che è piena di calore e magia, come in Italia.
I regali ai bambini arrivano nella notte fra il 6 e il 7 gennaio e li porta Padre Gelo, il padrone della neve e del ghiaccio.

Come si festeggia il Natale in Russia padre gelo

Photo credit beaumontenterprise.com

Tutte le Feste sono all’insegna del divertimento, ci si scambia regali e ci si gode del buon cibo.
Anche qui si decora l’abete (usanza che lo zar Pietro il Grande aveva importato dall’Europa), ma la cosa più curiosa sono i tanti vecchi riti che ancora resistono.

La gran parte sono per le ragazze che vogliono scoprire quando arriverà il loro Lui.
Per conoscere il nome del futuro marito, per esempio, la notte di Natale si esce a mezzanotte e si chiede il nome al primo uomo che si incontra. Indovinate come si chiamerà l’uomo che si sposerà?
Volete sapere quando vi sposerete? Basta legare l’anello di fidanzamento della mamma o della nonna ad un filo di cotone e farlo penzolare dentro un bicchiere con un po’ d’acqua. I rintocchi contro il vetro corrisponderanno agli anni che mancano al matrimonio.
Altri riti sono più complessi e, secondo me anche un po’ paurosi. Se, per esempio, volete vedere come sarà il vostro futuro sposo, dovreste posizionare su un tavolo, uno di fronte all’altro, due specchi e ai loro lati due candele, tutto recitando continuamente “sposo mio, vieni da me a cena”. In uno dei due specchi si formerà così una specie di corridoio di specchi dentro vedrete il volto del futuro marito… a meno di non scappare via per la paura!
Insomma, l’importante è possedere una buona dose di fantasia.

Bene, ora che vi siete riscaldati, preparatevi ad un bel bagno freddo.

Come si festeggia il Natale in Russia epifania acqua

Photo credit Voicesfromrussia

La notte tra il 18 e 19 gennaio per noi russi è speciale. In teoria del battesimo di Gesù si pensa infatti che quella notte l’acqua sia benedetta.
Non solo si va in chiesa per prendere l’acqua santa, no, qui le cose si fanno alla grande!
Si organizzano vere e proprie spedizioni con la propria comunità per andarsi ad immergere nei fiumi. Solo che di solito ci sono 20° sotto zero, quindi ci vogliono un fisico d’acciaio e una motivazione fortissima. Anche perché poi nell’acqua bisogna starci ed immergere il capo tre volte dopo essersi fatti il segno della croce.

Pensate che per chi non può raggiungere i fiumi persino la Piazza Rossa si riempie di tini ricolmi di acqua in cui le donne, di solito, si immergono con una veste bianca. Tutto intorno sono adibiti degli appositi spogliatoi riscaldati dove potersi subito cambiare, per fortuna.

Come si festeggia il Natale in Russia epifania

Photo credit timesunion.com

In questo modo però poi non ci si ammala, dice mia mamma, che tutti gli anni non si perde per niente al mondo questo rito, tanto che mi telefona per ricordarmi di fare la doccia quella sera (si, perché anche l’acqua del rubinetto diventa santa).

Ultima curiosità? Le previsioni zodiacali! Da noi è molto seguito l’oroscopo cinese. Se volete scoprire qual’è il vostro segno, calcolatelo on line. Sappiate che quello che sta per arrivare sarà l’anno della Scimmia e che i russi, molto ma molto più superstiziosi degli italiani (ve ne avevo parlato qui) seguiranno alla lettera tutte le indicazioni sul numero fortunato, il colore da indossare e molto altro …

Insomma, paese che vai, usanze che trovi. Certo è che se volete allungare le vostre vacanze natalizie e vederne delle belle, il Natale in Russia è davvero curioso.

Auguri!!!

Come si festeggia il Natale in Russia Auguri da Natasha Stefanenko

6 Comments
  • Andrea
    January 5, 2016

    I miei migliori complimenti per questo blog che ho scoperto per caso .
    Da pochi anni ho iniziato ad esplorare la Russia , grazie alla mia professione , e sono rimasto favorevolmente colpito da questo bellissimo paese , le sue tradizioni ( dalle arti alla cucina ) e in particolar modo dall’umanita ‘ che ho incontrato nelle persone che ho conosciuto .
    Ogni tanto mi affaccerò al tuo blog , bello ed utile …da sempre sostengo che più amici si conosce , più amici si diventa ! Andrea .

    • nat
      January 29, 2016

      Grazie Andrea!

  • Rocco
    December 26, 2016

    Io ho visitato solo una volta la Russia per essere precisi Moscow…era fine maggio il clima abbastanza mite ..ne sono rimasto incantato per le sue bellissime chiese e non solo..piazza rossa ..
    Il mio sogno è visitarla d’inverno sicuramente più magica come dici tu Nat.
    Complimenti per il blog , continuerò a segurlo..
    Rocco

    • nat
      January 27, 2017

      Grazie Rocco! Si d’inverno è molto bello ma è molto freddo:)

  • Arianna Billi
    December 29, 2016

    Molto interessante il blog, mi piace leggerlo. Concordo con paese che vai usanze che trovi.

    • nat
      January 27, 2017

      Grazie Arianna!:)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *