Come diventare più sicura di sé


This post is also available in: Russo

Credere in se stessa è la più grande delle conquiste. Ma come diventare più sicura di sé? Ecco tanti piccoli step che fanno la differenza e la mia storia.

Immaginate di avere 8 anni e che vostra madre vi porti dal fotografo ma vi raccomandi di non sorridere per non rovinare la foto.
Immaginate di essere una teenager e che nessuno vi inviti alle feste di compleanno perché siete così brutta che rovinereste la festa.
Immaginate di averne 15 e che la prima volta che un ragazzo vi invita a ballare rischiate di svenire per l’emozione e vi tremino le gambe per l’incredulità.

Poi immaginate di avere 18 anni e, dovendo scegliere a  che facoltà iscrivervi, scegliate ingegneria perché pensate sia il solo posto dove, forse, potrete trovare un ragazzo che vi apprezzi per la vostra intelligenza, visto che sulla bellezza proprio non potrete contare.

Quest’ultimo indizio forse è il solo a farvi capire che sto parlando di me.

come diventare più sicura di sé Natasha Stefanenko bambina

 

E non vi nascondo che raccontarvi tutto questo oggi, mi fa rivivere quel senso di disagio ed inadeguatezza che non mi faceva mai sollevare gli occhi dal pavimento, che mi faceva sudare la mani ad ogni presentazione, tremare la voce ogni volta che ero costretta a parlare.

So che vi riesce difficile crederlo, ma nel mondo in cui ho vissuto fino a 20 anni io ero brutta. Non poco carina. No, brutta.
Metà della mia vita a sentirmi trasparente.
E l’altra metà… beh, quella la conoscete.

Sembrano due vite senza niente il comune. Se non qualcosa che ha fatto la differenza: la conquista della sicurezza in me stessa. E credetemi, è qualcosa che ho conquistato con il tempo e molta fatica.

Come diventare più sicura di sé. Coltivare l’autostima

Proviamo a pensare per un attimo non a noi stesse ma alle amiche e persone che conosciamo nella vita di tutti i giorni.
Pensiamo davvero che le donne sicure di sé siamo quelle che calamitano gli sguardi e che tutti si voltano a guardare? O piuttosto quelle che emanano una luce particolare, che parlano senza abbassare lo sguardo, che sanno anche rispondere ad una critica con un sorriso, che prima ancora di esporre un problema hanno già una soluzione?

Le seconde, vero?

Questo già basta a non farci invidiare le prime e concentrarci invece per sviluppare la sicurezza in noi, che è una delle più grandi conquiste.

La sicurezza di sé non viene dall’aspetto fisico, dalla cultura, da una situazione felice, economica, lavorativa, sentimentale. Non che queste cose non contino, ma prima di tutto viene dall’autostima e dall’amor proprio.

Le donne sicure di sé secondo me sono quelle che non sono spaventate dai cambiamenti e li vivono sempre come un’opportunità.
Prima di tutto per mettersi alla prova, scoprire qualcosa di sé ed imparare qualcosa di nuovo.
Quelle per cui ogni prova è una ricchezza.
Quelle che non si fanno fermare da un fallimento, che lo vivono come un incidente di percorso, si alza e ripartono più forti di prima.

Le donne sicure di sé sono quelle che non hanno paura di fare progetti, anche grandiosi e che tutti i giorni fanno un passo per arrivare all’obiettivo.

Sono quelle che non temono di mostrarsi per come sono: con i loro gusti, il loro modo di vestire. Quelle che invecchiano senza sentirsi vecchie.

Sono quelle che non temono la concorrenza, riconoscono il valore delle persone di valore e le supportano. Quelle che sanno lavorare in team. Che sanno fare la domanda giusta, senza temere e che sanno dare le risposte che aiutano a crescere anche professionalmente.

Quelle che quando comunicano non pensano solo ad esporre la propria opinione, ma a mettere gli altri nelle migliori condizioni per esprimersi.

come diventare più sicura di sé Natasha Stefanenko

Ecco, io lavoro ogni giorno su di me per essere così e quando guardo a quella ragazzina impaurita che ero, devo dirvi che sono abbastanza soddisfatta della donna che sono oggi.

Quindi ragazze, qualsiasi sia la vostra età ed il vostro obiettivo: diamoci da fare! Diventare più sicura di sé non è un’impresa impossibile.

E se vi serve un consiglio, io sono qui.

 

 

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *