Come imparare a vivere nel presente ed essere più felici


This post is also available in: Russo

 

La nostra mente tende a ritornare al passato o correre verso il futuro, ma imparare a vivere nel presente è la cosa che più aiuta ad essere felici. Ecco come fare.

La nostra mente spesso agisce per conto proprio ed una delle cose che più di frequente ci accade è ripensare al passato. Ricordi felici, ma più spesso delusioni, rimpianti e rimorsi occupano a tal punto i nostri pensieri, che ci diventa impossibile goderci il presente e ci ritroviamo così a disperdere un sacco di energie per qualcosa che per definizione non può essere cambiato. 

Oppure pianificare troppo, fare continui progetti e proiettarci troppo nel futuro non ci consente di restare concentrati nel costruire e goderci il presente.

Imparare a vivere nel presente, invece, aiuta a godersi davvero ogni piccolo istante della nostra vita. 

Come imparare a vivere nel presente ed essere piu felici

Ma come riuscire a tenere a bada le “passeggiate” della nostra mente? 

Esercizi per imparare a vivere nel presente ed essere più felici

La meditazione, la gratitudine, l’imparare ad essere presenti a noi stessi aiutano e sono tutte cose che possiamo imparare a fare.

Proviamo a fare degli esempi concreti. 

Quando sentiamo la necessità di un cambiamento nella nostra vita, siamo portati a pensare che debba essere rivoluzionario, quando invece è più facile e permette di ottenere maggiori risultati introdurre un po’ alla volta dei piccoli cambiamenti e, una volta acquisiti come abitudini nel nostro nuovo stile di vita, introdurne altri ancora. 

Per esempio pensare di adottare una dieta rigorosa, fare sport tutti i giorni e meditare mezz’ora ogni mattina è un proposito irrealizzabile. Ma se partiamo da piccoli passi per poi aumentare il tempo che dedichiamo a ciascuna di queste cose in maniera graduale, il successo diventa molto più accessibile. 

Raggiungere maggiore consapevolezza nelle nostre azioni può sembrare una grande impresa, ma anche questo si raggiunge per piccoli step.
Per esempio cominciando a prestare davvero attenzione a sensazioni ed emozioni. 

Come imparare a vivere nel presente ed essere piu felici stefanenko Natasha

Un esercizio facile, per esempio, è quello di fare  attenzione a tutto ciò che entra in gioco quando cuciniamo o mangiamo. Cosa siamo in grado di cogliere? Profumi, sapori, sensazioni tattili? Ecco, possiamo adottare questo tipo di attenzione per moltissimi dei nostri gesti quotidiani, diventando così molto più consapevoli di quel che facciamo. 

Le abitudini possono rendere un po’ difficile tutto ciò, quindi inserire dei piccoli cambiamenti alla nostra routine può aiutarci a fare uno sforzo di consapevolezza. Per esempio per andare al lavoro possiamo decidere di cambiare strada, così da prestare attenzione al nuovo percorso che facciamo. 

Altri piccoli trucchi per imparare a vivere nel presente

La nostra mente è girovaga per natura. Accettiamo il fatto che è normale che ciò accada, ma che possiamo abituarci a ricondurla, con gentilezza, dove vogliamo, nel presente. Immaginiamo di prenderla per mano e portarla con noi, senza arrabbiarci o innervosirci. 

Come imparare a vivere nel presente ed essere piu felici stefanenko

Soprattutto al lavoro, quando le cose che dobbiamo svolgere sono tante e si accavallano, tendono a perdere di vista il presente. Un trucco è quello di usare un oggetto come “ancora”. Ogni volta che lo sguardo ci si posa sopra, fermiamoci un attimo, verifichiamo dov’è la nostra mente e riportiamola al presente. Questo ci aiuterà anche ad essere molto più efficienti.

Come imparare a vivere nel presente ed essere più felici con la meditazione.

Imparare a meditare aiuta moltissimo, ma non è certo qualcosa che impariamo a fare dall’oggi al domani. Cominciamo col dedicare solo pochi minuti a questa pratica e facciamolo sotto una guida. Possiamo provare con un corso o con un’app  (ne ho parlato qui).
Stabiliamo un momento della giornata, riserviamoci un posto tranquillo, silenziamo il telefono, prendiamo una posizione comoda e impariamo a concentrarci sul nostro respiro. La mente tenderà a vagare come un palloncino, ma noi imapereremo a tirare gentilmente quel filo per riportarla a noi.
Per “ancorare” la mente prestiamo attenzione ai rumori che sentiamo, alle sensazioni che percepiamo.  

Questo esercizio ci tornerà utile in un sacco di occasioni! In coda al supermercato, in attesa di un treno, cominciamo a pensare a quel tempo come a minuti preziosi da dedicare a noi per esercitare il nostro saper stare nel presente e smetteremo di vederlo come tempo perso. 

Pratichiamo la gratitudine. Quante cose durante il giorno  accadono sotto i nostri occhi senza che ce ne rendiamo conto? Impariamo a notare le piccole cose che ci hanno fatto piacere e sentirci grati. può essere utile anche appuntarle in un quaderno (ne abbiamo parlato qui).

Allora, quando cominciamo a imparare a vivere nel presente ed essere più felici

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *