Medovik la mia torta russa dell’infanzia


This post is also available in: Russo

Un dolce tradizionale russo da provare in famiglia, la torta  Medovik,  la mia torta russa dell’infanzia. Ecco la mia ricetta.

Ciascuno di noi ha un profumo che lo riporta all’ infanzia. La classica Madeleine di Proust per me è invece la torta medovik. E per voi?

Il nome di questo dolce russo ha origine nella parola «miod» che vuol dire  «miele» in russo, perchè il suo ingrediente principale è proprio questo.

Mia nonna e mia madre cucinavano “Medovik” e ora io preparo questa torta per la mia famiglia qui in italia. Delicata e con note di caramello, io ne vado matta.

 

La buffa storia della torta russa Medovik

La storia della torta “Medovika” ha più di 200 anni ed è associata a una bella leggenda. Si dice che il primo “Medovik” sia stato creato nel 1820, dallo chef personale della moglie dell’imperatore russo Alessandro I, Elizaveta Alekseevna, che detestava il miele, come tutti i cuochi della corte sapevano.

Nelle cucine del palazzo arriva la richiesta di creare un nuovo dolce ed uno chef giovane e ambizioso, decide di sorprendere tutti con una ricetta inaspettata e diventare così famoso. Non sa dell’odio dell’imperatrice per il miele e lo usa nella sua ricetta.

Vengono serviti un sacco di dessert, ma è proprio la torta dello chef ad essere molto apprezzata dall’Imperatrice. Gli strati di pasta tenera e crema pasticcera si scioglievano letteralmente in bocca come morbido caramello!

Solo a quel punto però lo chef viene informato dell’antipatia di Elizabeth per il miele, ma quando sente di doverle confessare che la sua torta  era proprio a base di miele, l’Imperatrice scoppia a ridere e ordina di ricompensare lo chef coraggioso.

Da allora, “Medovik” divenne il dolce preferito di Elisabetta ed era presente ad ogni festa reale.Oggi, questo dolce al miele ha subito molti cambiamenti, ma io continuo ad amarlo come l’imperatice.

Come preparare la torta russa Medovik Stefanenko

Photo credit imgrum.org

E proprio per questo che vorrei condividere con voi la sua ricetta.

Come preparare la torta russa Medovik

Per prepare questa torta, avremo bisogno di:

  • Miele – 300 g
  • Burro – 70 g
  • uovo 4 pezzi
  • Zucchero 60 g
  • Farina di grano tenero 270 g
  • Bicarbonato 1,5 cucchiaini
  • Panna acida 20% – 300 g
  • Zucchero in polvere 75 g

 

Mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua. Quando l’acqua inizia a bollire, abbassate il fuoco e sciogliete a bagnomaria il miele in un’altra pentola che appoggerete sull’acqua bollente. Quando è sciolto bene, aggiungete il burro  a fette e sbattere il composto con una frusta fino a quando il burro non si scioglie. Poi lasciate tutto sul fornello a fuoco molto basso.

Montare lo zucchero e le uova per fare una crema bianca.

Mescolate la farina con il bicarbonato e setacciate (così la torta risulterà molto più morbida e leggera).

Quando la miscela di miele e burro si caramella diventando marrone, toglietela dal fuoco e versatela nella miscela di uova. Mescolate tutto con il movimento della frusta da cima a fondo. Aggiungere la farina e mescolare di nuovo, ma dal basso verso l’alto.

Per una torta, avremo bisogno di sei stratti con un diametro di 20 cm, e uno spessore di 2 mm ciascuna, che può essere fatto con una spatola di pasticceria.

Parte della massa che rimarrà deve essere cotta come uno singolo strato «extra» perchè servirà per le mollica con cui decoreremo la torta.

Riscaldate il forno alla massima temperatura possibile e infornate gli strati per 3-4 minuti ciascuno. Non appena diventano color bronzo, toglieteli dal forno, poggiateli su un piatto e raffreddate nel frigorifero.

Mescolate lo zucchero in polvere e la panna acida con una frusta.

Nel mixer frullate lo strato extra per ottenerne delle briciole da spargere poi su tutta la torta, lati compresi.

Ed ora mettiamo in forma la torta!

Sul primo strato della torta spalmate della crema appena fatta ed un pò di briciole. Sovrapponete il secondo strato e procedete cosi fino ad arrivare all’ultimo strato.

Cospargetelo di crema non solo sopra ma anche da tutti i lati e poi ricoprite tutta la torta con un generoso strato di briciole e una leggera spolverata di zucchero a velo per renderla ancora più bella.

Et voila! Buon appetito a tutti! Fatemi sapere quanto vi è piaciuta. Non dico “se vi è piaciuta” perché sono certa di si!

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *