Sexy ma comode si può? Si, c’è il Wrap dress


This post is also available in: Russo

Dagli anni 70 ad oggi non ha mai smesso di essere un must have nel guardaroba di ogni donna: ecco perché amiamo il Wrap dress.

Celebre al punto da meritarsi persino una pagina a lui dedicata, Wrapopedia , il wrap dress è un evergreen nel guardaroba di ogni donna e c’è un motivo…

La storia del wrap dress, o abito portafoglio, comincia nel 1974, grazie alla geniale intuizione di Diane Von Furstenberg, che decide di mettere insieme del jersey italiano di ottima fattura con stampe a colori molto femminili per farne una sorta di moderno kimono, che con un taglio sapiente diventa il più pratico degli abiti, ma anche il più sexy

wrap dress natasha stefanenko

wrap dress: perché ci piace

Avvolgente, ma morbido, libero da ogni rigidità e da costrizioni, niente zip né bottoni, solo una cintura in vita, da far passare dentro un’asola e il gioco è fatto: l’abito a portafoglio è perfetto su ogni donna perché ne prende le forme, ma soprattutto è terribilmente pratico.


E se negli anni ’70 era nato proprio per una donna più dinamica in movimento, oggi, per le stesse ragioni continua ad essere tanto amato.

In questa stagione ne trovate tantissimi e il mio consiglio è, se ancora non ne avete uno, acquistatelo senza esitazione: il wrap dress è davvero qualcosa che non deve mancare nel guardaroba di nessuna di noi.

Eccone alcuni dalle nuove collezioni:

giallo pallido di Zara, gli altri sono di Topshop 

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *