Primo sole in bellezza: come curare la pelle e il look


This post is also available in: Russo

Arriva la bella stagione e avete voglia di abbronzatura? Ecco tutte le dritte per prepararsi ed esporsi al primo sole, i prodotti e i look più adatti.

Il primo sole è come il primo amore: non si scorda mai. Nel senso che può essere un piacere, a patto che evitiamo assolutamente di scottarci, cosa che può accadere facilmente alle prime esposizioni, soprattutto se come me avete una pelle molto chiara.

Non prendiamo la cosa alla leggera: oltre ad essere molto fastidiose, le scottature possono essere molto pericolose per la nostra pelle, così come la disidratazione.

Anche se non sembra, prendiamo il sole semplicemente uscendo per andare al lavoro o facendo un giro in bicicletta.
Sarebbe bene quindi usare sempre una protezione, almeno 15 (se non 30), da spalmare bene su viso e braccia anche in città mezz’oretta prima di uscire. Se vi è capitato di sentir pizzicare la pelle dopo aver passato una giornata all’aperto con l’arrivo della bella stagione, non prendete la cosa alla leggera: la nostra pelle va protetta!

Sul volto potete anche scegliere una BB cream con protezione. Questo non ci impedirà di abbronzarci, anzi!

Ricordatevi sempre occhiali da sole (pochi giorni fa in un post vi ho spiegato perché non se ne può fare a meno, soprattutto in città, dove le tante superfici riflettenti mettono molto a rischio i nostri occhi), un burrocacao che vi permetta di evitare le screpolature delle labbra ed un’acqua termale spray da nebulizzare sul viso durante il giorno.

Se la vostra pelle è un po’ secca, soprattutto su gomiti e ginocchia, fate un peeling delicato per eliminare le cellule morte e idratatela sempre con una crema ricca e mangiate tanta frutta e verdura di stagione, che aiuta a combattere i danni del sole e l’invecchiamento della pelle.

Se volete approfittare dei primi week end di sole per togliervi di dosso il colorito dell’inverno, non strafate! Per attivare la produzione di melanina bastano 30 minuti di sole. E una protezione almeno 30! Non è davvero necessario fare la lucertola per vedersi un colorito migliore.

Piuttosto, per non vedervi le gambe più bianche di quel che sono, optate per un olio anziché per una crema. L’effetto sarà molto migliore!

Preferite prodotti eco, con protezione di origina naturale e se avete una pelle facilmente allergizzante scegliete i solari con schermi fisici e non chimici, come la nuova linea Omia EcoBioSun.

Per sapere davvero tutto quanto c’è da sapere in termini di sicurezza, documentatevi su solesicuro.it.

E ora veniamo agli aspetti più frivoli, ma non per questo meno importanti.

L’idea di mettervi in costume ancora bianchicce vi mette un po’ a disagio?

Cominciate con un costume intero e tenete a portata di mano un copricostume o qualcosa con cui potervi coprire senza farvi sentire troppo vestite, come una camicia oversize in denim, bianca o a righine, un caftano o anche una tunica con effetto vedo-non vedo.
Quest’anno andrà moltissimo l’effetto pizzo  o crochet anche in spiaggia, per cui risulterete anche molto eleganti.

I copricostume che io indosso nelle foto sono di BKiB .

No Comments Yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *